Le illustrazioni di Bruno Mugnai per il nuovo libro della serie “From Reason to Revolution 1721-1815”

Bruno Mugnai, nostro socio ed amico, ha realizzato le illustrazioni del libro dal titolo: “La cavalleria austriaca nelle guerre della Rivoluzione e Napoleoniche”, della serie From Reason to Revolution 1721-1815, recentemente pubblicato per i tipi della Casa Editrice inglese Helion & Company.
Autori: Enrico Acerbi e Andràs K. Molnàr

L’Austria è stata uno dei cinque principali protagonisti delle guerre napoleoniche. All’inizio del XIX secolo, l’esercito austriaco (Kaiserliche- Königliche Heer) era il terzo per numero di uomini e nel 1809 era uno dei meglio addestrati al mondo. I suoi soldati si batterono bene quasi ovunque ed erano considerati generalmente dagli avversari come combattenti coriacei. Tuttavia, ostacolati dal conservatorismo della gerarchie militari, gli eserciti di Casa d’Austria dovettero affrontare l’esercito più moderno d’Europa, guidato dai migliori comandanti del secolo. Nonostante le numerose sconfitte subite, i soldati austriaci si batterono sempre con disciplina e rivestirono sempre ruolo centrale nelle coalizioni contro la Francia, iniziando dalle campagne degli anni ’90 in Belgio, in Italia e in Germania, a quella di Austerlitz nel 1805, nell’equilibrato duello del 1809, fino alle ultime vittoriose battaglie del 1813-1814.

In particolare, la cavalleria austriaca fu sempre considerata una delle migliori d’Europa tanto dagli alleati che dagli avversari. Per la prima volta, questo argomento viene introdotto a partire dalle prime campagne contro la Francia fino alla spedizione contro Murat in Italia nel 1815. Il libro include le storie reggimentali di ciascuna unità ricostruita dalle fonti originali dell’Archivio di Guerra Austriaco, ed è completato da un ricco repertorio iconografia inedito, comprendente 16 dettagliate illustrazioni a colori che raffigurano soldati, uniformi ed equipaggiamento delle ‘giubbe bianche’ a cavallo dell’esercito del Kaiser.

Le donne e il potere nella storia: la Madame de Pompadour in videoconferenza il 25 gennaio

La Madame de Pompadour, di Francois Boucher 1756, Monaco di Baviera, Alte Pinakothek.

Lunedì 25 gennaio alle ore 19,15 sulla piattaforma Zoom:
La Madame de Pompadour a 300 anni dalla nascita: le donne e il potere nella storia”.

Video conferenza, con proiezione di immagini, del Prof. Ugo Barlozzetti: saggista e scrittore, membro del Direttivo della Società Italiana di Storia Militare e membro del Souvenir Napoléonien. Critico militante, membro dell’Accademia fiorentina dell’Arte del Disegno, Presidente del Gruppo Donatello di Firenze e Segretario Generale dell’Associazione Amici Museo Stibbert.

L’evento, aperto a tutti, è organizzato dal Rotary Club Firenze Brunelleschi.

Per collegarsi, CLICCA QUI all’orario indicato, oppure copia-incolla l’indirizzo sottostante: https://zoom.us/j/2286563141?pwd=bFVtdWxFNDIra0JKZ3RKcmdLTm92UT09


SCARICA L’INVITO UFFICIALE


SCARICA Il compendio delle immagini a supporto della relazione


 

“Guerra e Religioni”: il ciclo di conferenze online. Dal 15 aprile sulla piattaforma Zoom

La Ars Militaris – Università di Padova, organizza, in collaborazione con il Dipartimento di scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dello stesso Ateneo, un ciclo di conferenze – a cui si può assistere online sulla piattaforma Zoom – dal titolo: “GUERRA E RELIGIONI”.

Dalla locandina di presentazione:
…GUERRA E RELIGIONI. Un tema molto trattato, molto abusato, molto semplificato, facilmente travisabile. Ecco perché abbiamo deciso di affidarci ai migliori docenti italiani che siamo riusciti a contattare in queste due settimane di frenetica riconversione al telematico. Ogni docente è stato scelto per la sua specifica qualità come ricercatore e come insegnante, per permettere una piacevole frequentazione del ciclo. Dall’Egitto Antico al Giappone nella WWII, dagli Assiri alle Civiltà Precolombiane, dalla Persia zoroastriana alla riflessione francescana in Occidente. Questo e molto altro potrete seguire nei prossimi due mesi”.

Il 15 aprile p.v. alle ore 18 il primo intervento “Il carro di Thutmosis IV: re e dei in battaglia nel Nuovo Regno” a cura di Alberto Maria Pollastrini, egittologo, membro dottorando dell’EA 4519 “Egypte ancienne: archéologie, langue, religion” presso l’EPHE di Parigi e membro dell’Associazione Amici Museo Stibbert.

SCARICA LA LOCANDINA CON TUTTI GLI EVENTI